Grandi pulizie zero stress

Belle giornate, finestre aperte: ma il sole che entra illumina anche la polvere e gli oggetti inutili accumulati durante l’inverno. Ecco come impostare un piano di pulizie rapido ed efficiente, che alla fine darà soddisfazione all’intera famiglia. Tempo: se la casa non è molto grande, può bastare un fine settimana, se no meglio metterne in conto due. Finestre aperte: si comincia in un sabato mattina di sole, per sfruttarne l’effetto igienizzante. Fuori i tappeti, all’opera i bambini armati di battipanni. Intanto, lavatrice in azione: lavare le coperte con un programma delicato, quindi stenderle al sole, dopo che il marito ha ritirato i tappeti Più luce: giù le tende, in lavatrice con un programma antipiega. Intanto, pulire vetri e infissi. Terminato il lavaggio, appendere le tende umide. Aria nuova in camera: battere e girare i materassi con l’aiuto dei figli, lavare coprirete e coprimaterassi. Intanto, i bambini riordinano i loro giochi, dividendo quelli rotti da buttare e quelli che non usano più, da regalare; il marito pulisce a fondo i climatizzatori e i termosifoni e il top degli armadi. Fermi tutti, si va a pranzo dalla nonna. Al ritorno, ritirare il bucato e fare i letti. Domenica mattina, è l’ora della cucina: svuotare e lavare pensili, cassetti e dispensa. Pulire e igienizzare il frigo. Intanto, il marito pulisce la cappa e controlla il filtro della lavatrice. I bambini passano l’aspirapolvere per casa. Pausa pranzo fuori casa: magari in giro per la città, acquistando il cibo per strada. Al ritorno, pulire porte e maniglie con spugna e detersivo. Nutrire con la cera i mobili di legno, lucidare con un panno morbido. Intanto, il marito lava le piastrelle del bagno e sbianca con la candeggina le fughe. I bambini, armati di piumino, spolverano le loro mensole e i loro libri. Finito: godersi il profumo di pulito che aleggia per casa..     

GIORNO PER GIORNO Dopo il fine settimana a tutta igiene, è possibile sfruttare  anche i ritagli di tempo quotidiani per proseguire il piano delle grandi pulizie. 5 minuti: è il tempo per spolverare con un piumino e riporre 20 libri. Si parte dalla mensola più alta, se ne può fare una o due quando si ha tempo. 1 minuto a mobile: cambiare i feltrini di sedie e poltrone. 5 minuti: svuotare, pulire e riordinare lo svuotatasche in ingresso (e buttare tutto quello che non serve più). 5 minuti: pulire gli interruttori con spugna e detergente. 5 minuti: mantenere igienizzati scarichi e troppopieno di lavabo, bidet e vasca con uno scovolino. 10 minuti: togliere le ragnatele in alto con scopa e panno, o apposito strumento allungabile. 10 minuti: cancellare le macchie e le ombre sui muri bianchi con la “spugna magica”. 10 minuti: igienizzare il divano con l’apposita schiuma pulente.